Contatti

Telefono

3397058270

Email

Titolare Barberis Miriam

Cod Fisc BRBMRM80C64D969J

P.IVA 02913690349

Sede Legale

Via della Repubblica 53

43051 - Albareto (PR)

Copyright © 2006 - 2020 Siberianidilady.it

  • Miriam

L'allergia al pelo del gatto



L'Allergia è una malattia del sistema immunitario caratterizzata da reazioni eccessive portate da particolari anticorpi (reagine o IgE) nei confronti di sostanze abitualmente innocue come ad esempio la saliva del gatto. L'allergia ai gatti è un reazione allergica ad uno o più dei cinque allergeni conosciuti prodotti dai gatti . I più comuni di questi sono la glicoproteina Fel d 1 e Fel d 4 secrete dalle ghiandole sebacee del gatto ed contenute nella saliva. Una reazione allergica è una reazione dell'istamina che di solito è caratterizzata da tosse, respiro sibilante, peso al petto, prurito, congestione nasale, arrossamento, lacrimazione, starnuti e sintomi simili.




Quando i gatti si leccano, diffondono per aria questa proteina, che è piuttosto appiccicosa, e si attacca sulle particelle di polvere, la casa, i vestiti e sulla loro pelliccia, che si tratti di manti lunghi, corti, lisci, ricci o assenti (gatto nudo). Dato che tutti i gatti hanno ghiandole sebacee, tutte le razze di gatti possono potenzialmente causare allergie. Altri allergeni si possono trovare anche nelle feci, nel siero, nelle urine, nel muco, sui peli, e sulle radici dei peli del gatto. L'allergene del gatto è incredibilmente pervasivo e anche dopo che il gatto è stato rimosso, l'allergene gatto può rimanere in tutta la casa per un massimo di 6 mesi e fino a 4 anni nella lettiera dei gatti.


L'allergene è stato trovato in quasi 1 / 3 delle abitazioni di persone che non possedevano un gatto, in ambulatori medici e scuole. E sì, hanno anche trovato l'allergene del gatto in Antartide (dove nessun gatto è mai stato). L'allergene del gatto è circa 10 volte più piccolo delle particelle di polline o polvere è così piccolo che penetra facilmente le membrane bronchiali. E 'anche molto importante notare che fino al 50% delle persone che sono allergiche ai gatti non presenta sintomi immediati. E ricordate prima di incolpare il gatto per il vostro prurito agli occhi e lacrimazione, starnuti e naso che cola costante, andare a fare i test cutanei, perché il gatto può non essere il diretto colpevole.



Il test principale per la diagnosi di allergia è il test cutaneo "prick-test". Con tale indagine si fa entrare in contatto una minima quantità di allergene con la cute lievemente scarificata del Paziente con l'ausilio di particolari lancette dalla punta molto piccola. Se il Paziente ha anticorpi IgE attivi contro un determinato allergene si osserverà una reazione di gonfiore localizzato con prurito (pomfo) in corrispondenza della sostanza cui è allergico il paziente.


19 visualizzazioni